Ginnastica ritmica, Serie A: Fabriano vince la terza tappa a Desio. Baldassarri e Agiurgiuculese sugli scudi



La ginnastica ritmica è finalmente tornata protagonista dopo quasi otto mesi di digiuno forzato a causa della pandemia. Si è ripartiti con la terza tappa della Serie A1, andata in scena a Desio (in provincia di Monza e Brianza, nel palazzetto vicino alla Casa delle Farfalle, tutto rigorosamente a porte chiuse). A vincere la gara, come ampiamente previsto alla vigilia, è stata la scatenata Ginnastica Fabriano. Le Campionesse d’Italia si sono imposte con 107.850 punti, rifilando quasi dieci lunghezze di distacco alla più immediata inseguitrice. A trascinare la compagine marchigiana è stata una superlativa Milena Baldassarri, azzurra qualificata alle Olimpiadi di Tokyo. La romagnola ha sfoderato due prestazioni di lusso tra cerchio (24.650) e nastro (20.750), supportata a meraviglia da Talisa Torretti (21.700 alle clavette, 18.550 alla fune) e da Sofia Raffaeli (22.200 alle spalle).

A chiudere al secondo posto è stata l’Armonia d’Abruzzo con 98.100 punti, capitanata da Alessia Russo (20.650 alla palla) e da Eva Gherardi (21.600 alla palla), mentre l’Udinese si è dovuta accontentare dell’ultimo gradino del podio (96.200). La stella Alexandra Agiurgiuculese, altra azzurra qualificata ai prossimi Giochi Olimpici, ha incantato con la palla (24.050) e ha permesso alla formazione friulana di ottenere un bel piazzamento dopo due secondi posti consecutivi. Quarto posto per le padrone di casa della San Giorgio di Desio (95.550), quinta la Raffaello Motto di Viareggio (90.000). Aurora Fano sesta (89.500), Terranuova settima (82.750), Eurogymnica Torino ottava (78.000), Moderna Legnano nona (77.100), Iris Giovinazzo decima (76.250), Virtus Giussano undicesima (71.550), Opera Roma dodicesima (69.700).

Sono così andate in archivio le tre tappe della regular season e si sono definite le sei compagini qualificate alla Final Six, che tra un paio di settimane a Torino assegnerà lo scudetto. La Fabriano è davanti a tutti con 90 punti (le tricolori hanno vinto le tre tappe disputate), a seguire l’Udinese (79) e l’Armonia d’Abruzzo (73); a completare il quadro delle finaliste sono Motto Viareggio (69 punti), San Giorgio Desio (65) e Aurora Fano (53). A retrocedere in Serie A2 sono Virtus Giussano, Moderna Legnano, Opera Roma.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA RITMICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo





Source link

Torna in alto