News e Feed

Ginnastica ritmica, Milena Baldassari vince i Campionati Italiani! Battuta Agiurgiuculese nell’all-around




Milena Baldassarri si è laureata Campionessa Italiana nel concorso generale individuale di ginnastica ritmica. Al Palaghiaccio di Folgaria (in provincia di Trento) la romagnola si è imposta col totale di 92.050 punti, al termine di una gara di grandissima sostanza e in rimonta sulla grandissima rivale Alexandra Agiurgiuculese. La 19enne, capace di vincere lo scudetto con Fabriano settimana scorsa, si è distinta soprattutto al cerchio (23.950) e alla palla (23.850), è stata molto brava alle clavette (23.600) e si è difesa al nastro (20.650).

Proprio il nastro è stato l’attrezzo decisivo per l’assegnazione del tricolore: Alexandra Agiurgiuculese (seconda con l’Udinese in campionato, aviere dell’Aeronautica Militare proprio come la sua rivale) era infatti in grandissimo vantaggio dopo aver confezionato tre esercizi di lusso (24.450 al cerchio, 24.050 alla palla, 24.500 alle clavette), ma all’ultima curva ha commesso delle imprecisioni (17.050) e si è così fermata a 90.050, a due punti esatti dalla vincitrice.

Le due azzurre, entrambe qualificate alle Olimpiadi di Tokyo, occupano come da pronostico i primi due gradini del podio. Milena Baldassarri, argento al nastro ai Mondiali 2018, è tornata a vincere l’all-around degli Assoluti dopo l’affermazione del 2018 e ha così sfilato lo scettro proprio alla 19enne Agiurgiuculese, trionfatrice lo scorso anno. A completare il podio è stata Sofia Raffaeli (Ginnastica Fabriano), giovane capace di totalizzare 84.000 punti (23.350, 23.700, 21.750, 15.200), battendo Eleonora Tagliabue (San Giorgio 79 Desio, 82.550) e Sofia Maffeis (Polisportiva Varese, 78.950). Domani sono in programma le quattro Finali di Specialità.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI GINNASTICA RITMICA

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo





Source link